“Io credo che se il problema di Renzi fosse D’Alema, come a lui fa comodo dar credere, non lo nominerebbe mai”. Così il direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio a 8 e mezzo (La7) risponde a Lilli Gruber sulle ragioni del Sì al referendum costituzionale sostenute dal premier al meeting della Leopolda. “Il problema di Renzi – continua – è che c’è una parte del suo mondo che non si riconosce nel suo progetto, nata dal fatto di essere andato al governo senza passare per le urne, e quando tu ti presenti con un programma diverso dal partito democratico nel 2013, ma quello di Berlusconi, c’è una parte del suo mondo che gli dice: scusa ma a te questo mandato di fare una poltica diversa chi te l’ha dato? Il problema non è D’Alema o Bersani che sono anime morte, ma gli elettori”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Crozza: “Leopolda? A Firenze c’erano così tanti leccaculo che l’Arno era a rischio esondazione causa bava”

prev
Articolo Successivo

Trump, Mentana e Megan Fox. Gaffe del direttore maratoneta, che paga la stanchezza

next