Una donna è stata picchiata selvaggiamente per aver chiesto ad un uomo di non fumare in ascensore. E’ accaduto in Cina, nella città di Langfang. Le telecamere di sorveglianza posizionate all’interno dell’ascensore hanno ripreso il terribile pestaggio durato per 30 lunghi secondi. Il filmato ha destato un’ondata di indignazione sui social network cinesi, soprattuto dopo che la rete ha diffuso le immagini di un bambino, figlio della donna che rimane rinchiuso nell’ascensore mentre piange disperatamente. L’uomo, fuggito dopo il pestaggio è ricercato dalla polizia che ha diffuso le immagini del pestaggio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giappone, dove il terremoto non uccide. Sisma di magnitudo 6,2: le immagini della violenta scossa

next
Articolo Successivo

Usa, tre cyberattacchi sulla East Coast: colpiti anche Twitter e Spotify

next