Equitalia era un sistema iniquo, ma tutti quelli che hanno pagato rispettando le regole precedenti sono stati dei fessi, oppure dei coglioni”. Così il direttore de IlFattoQuotidano.it Peter Gomez a Omnibus (La7) sulla legge di stabilità, con particolare riferimento alla chiusura di Equitalia e alla proroga del regime dell’emersione volontaria dei capitali all’estero (Voluntary disclosure): “La questione dei contanti poi è un segnale palesemente devastante  – continua Gomez – perchè per l’ennesima volta passa il condono, così come passa per la seconda volta il condono sui capitali all’estero, quando in precedenza ministri e presidenti del consiglio invitavano ad aderire alla Voluntary disclosure per l’ultima volta. E invece la parola di questi signori non vale niente, perchè non era vero che l’ultima volta. Di fronte a quello che entrerà adesso – precisa Gomez – avremo un calo di gettito nel 2018, perchè è sempre stato così dopo i condoni, e Renzi non può negarlo. Sarebbe bene – conclude Gomez – che il buon esempio venisse dall’alto, e non è bello che lo stesso governo violi delle norme da lui stesso approvate”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum, fuoco incrociato di Rondolino e Morani vs Carlassare: “Strafalcioni sulla Costituzione”

prev
Articolo Successivo

Tg Porco: Sabina Guzzanti diventa la Boschi collegata dal “purgatorio dei rottamati”

next