“Il M5S? sono dei pasticcioni in buona fede ma sempre lì a litigare fra di loro e mettere naso su ogni cosa che fa il sindaco”. Così il direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio, ospite a L’aria D’estate (La7), spiega la crisi che sta travolgendo la giunta capitolina del neo sindaco Virginia Raggi: “La nomina di Marcello Minenna è molto ingombrante, perché ha preteso una serie di deleghe, ed è diventato una specie di subsindaco – continua Travaglio – ha creato una giunta dentro la giunta e dai nuovi vertici dell’Ama, il fatto che siano usciti in fila indiana, uno dopo l’altro, come tre gemelli siamesi vuol dire che all’interno c’era un problema, e questo è il frutto del casino che combinano i 5 Stelle tra vociare e twittare e mettere il becco in ogni cosa. Non è che si vogliono spartire la torta perché non c’è più niente da spartire, perché a Roma si sono già mangiati tutto, non c’è più niente da mangiare. Sono liti a saldo zero”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Renzi si loda, Mentana lo sbroda. “Il Jobs act 10 anni prima? E se mia nonna avesse le ruote…”

prev
Articolo Successivo

Fertility Day, il ministro Lorenzin spiega: “Campagna? Sbagliata ma non offensiva, verrà rifatta gratis”

next