“La Costituzione è ancora la più bella del mondo?” Questo il titolo del primo dibattito che ha aperto le danze alla Festa del Fatto di Roma, che ha visto impegnati Salvatore Settis e il sindaco di Firenze Dario Nardella, moderati dal vicedirettore Stefano Feltri. “Renzi non ha detto che si dimette se vince il No, ha parlato di legislatura fino al 2018, non ha fatto nessuna retromarcia, è un uomo politico diverso non potrà altro che prendere atto di un’eventuale bocciatura” replica Nardella. Poi, sulle recenti polemiche con l’Anpi, il sindaco continua: “Io ho la tessera dell’Anpi, ho pagato l’iscrizione per il 2016, chi sono quelli dell’Anpi che dicono No? Perché io ne faccio parte. Basta al referendum come confronto di curricula e pareri di giuristi, io credo che sia un’evento popolare che debba coinvolgere i cittadini”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi: “Stanziati i primi 50 milioni, a breve il blocco tasse”

next
Articolo Successivo

Referendum, Padellaro: “Inaccettabile il silenzio di Mattarella sull’appello del comitato per il No”

next