“Il governo sta facendo carne di porco sulla Rai. Renzi aveva detto ‘fuori i partiti dalla Rai’ tutti evidentemente, tranne il suo. Non è più accettabile che Renzi silenzi ogni suo oppositore e voglia solo chi sostiene il suo governo o chi sostiene il suo referendum Costituzionale con un sì. Forza Italia si opporrà a questa situazione di vero e proprio regime. Altro che Erdogan, Renzi è peggio di Erdogan“. Renato Brunetta così commenta le nuove nomine dei direttori dei TG Rai dalla sala stampa di Montecitorio. Critica anche Sinistra Italiana con Nicola Fratoianni: “Il metodo delle nuove nomine dei direttori dei Tg Rai è del tutto inaccettabile, che sa molto di epurazione e purtroppo ci fa pensare al tentativo di condizionare ulteriormente già sbilanciata, in vista del referendum Costituzionale”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rai, ecco i nuovi direttori: al Tg3 va Mazzà, che abbandonò Ballarò accusando Giannini di essere “troppo anti renziano”

next
Articolo Successivo

Rai, cda approva a maggioranza le nuove nomine dei direttori tg. Gotor e Fornaro si dimettono da Vigilanza

next