“Il governo sta facendo carne di porco sulla Rai. Renzi aveva detto ‘fuori i partiti dalla Rai’ tutti evidentemente, tranne il suo. Non è più accettabile che Renzi silenzi ogni suo oppositore e voglia solo chi sostiene il suo governo o chi sostiene il suo referendum Costituzionale con un sì. Forza Italia si opporrà a questa situazione di vero e proprio regime. Altro che Erdogan, Renzi è peggio di Erdogan“. Renato Brunetta così commenta le nuove nomine dei direttori dei TG Rai dalla sala stampa di Montecitorio. Critica anche Sinistra Italiana con Nicola Fratoianni: “Il metodo delle nuove nomine dei direttori dei Tg Rai è del tutto inaccettabile, che sa molto di epurazione e purtroppo ci fa pensare al tentativo di condizionare ulteriormente già sbilanciata, in vista del referendum Costituzionale”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rai, ecco i nuovi direttori: al Tg3 va Mazzà, che abbandonò Ballarò accusando Giannini di essere “troppo anti renziano”

next
Articolo Successivo

Rai, cda approva a maggioranza le nuove nomine dei direttori tg. Gotor e Fornaro si dimettono da Vigilanza

next