A pochi giorni dal primo consiglio comunale del 7 luglio in Campidoglio, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, alla presentazione della nuova stagione del teatro Argentina a Roma, non risponde alle numerose domande sulla nomina del vicecapo di gabinetto, Raffaele Marraentrato in Campidoglio con l’ex sindaco An Gianni Alemanno e un curriculum di incarichi in Regione con Renata Polverini e prima ancora al ministero dell’Ambiente (sempre con Alemanno). Ma la Raggi deve fare i conti con le polemiche per la nomina del fedelissimo Daniele Frongia come capo di gabinetto, perché la legge Severino glielo impedisce in quanto eletto un anno fa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italicum, modifiche in vista. Siamo alle porte di una crisi di governo?

next
Articolo Successivo

Milano, giunta di Sala debutta in periferia. Tensioni con alcuni contestatori

next