Scontri in pieno centro a Lille, dove gli ultras tedeschi, una trentina, hanno attaccato i tifosi ucraini vicino alla Grand Place, a poche ore dall’inizio di Germania-Ucraina. A quanto riferiscono i media locali, si è assistito a scene di guerriglia urbana non troppo lontane da quelle di Marsiglia, tra petardi, fumogeni, sedie e tavoli per l’aria. La polizia ha riportato l’ordine e il centro è ora sotto sorveglianza. Un tedesco è stato arrestato. La testimonianza di un tifoso ucraino, che ha raccontato di essere stato aggredito sulla Grand Place da ultras tedeschi. L’uomo, la testa fasciata e la camicia insanguinata, ha detto: “Sono arrivati in trenta o quaranta. Hanno cominciato a strappare le bandiere ucraine. Poi quattro estremisti vestiti di nero si sono lanciati verso di me e uno di loro mi ha colpito con una bottiglia. Ciò che ho notato è era che non c’erano poliziotti in giro”.

 

 

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Europei 2016, l’Uefa minaccia l’esclusione per Russia e Inghilterra: “Fuori se continuano gli scontri”

next
Articolo Successivo

Europei 2016, procuratore Marsiglia: “150 tifosi russi addestrati a compiere violenze”. Vietati alcolici prima di Belgio-Italia

next