E’ accusato di aver aggredito la compagna e di averle addirittura rasato i capelli. Per questo il centrocampista dell’Udinese, Pablo Armero, è stato arrestato per violenza domestica a Miami, in Florida. La polizia, riferiscono i media americani, è intervenuta in seguito alla chiamata da parte delle reception a cui erano arrivate diverse lamentele degli ospiti dell’l’Hotel Metropolitan per le urla che provenivano dalla camera del giocatore.

Secondo la versione della donna, madre dei due figli del 29enne, al ritorno in hotel dopo una serata trascorsa fuori, Armero l’avrebbe aggredita arrivando a tagliarle i capelli. Il centrocampista ha sostenuto invece che era stata proprio la donna a chiederle il taglio. Il giocatore, non convocato dal ct della Colombia Jese Pekerman per la Coppa America, si trovava a Miami per trascorrere le vacanze. Armero è stato portato in carcere ed è stato rilasciato dopo aver pagato una cauzione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Inter, la maggioranza ai cinesi del Suning. Ecco perché l’operazione è un affare per tutti, soprattutto per Thohir

prev
Articolo Successivo

Inter ai cinesi del Suning. “Accordo raggiunto per l’acquisizione del 68% della società”. Thohir ufficializzerà domani

next