Renzi ha dalla sua parte il 92 per cento dell’informazione in Italia, peggio di Berlusconi. Si salvano solo il Fatto Quotidiano e il Manifesto“. Così il consigliere d’amministrazione della Rai, Carlo Freccero, ai microfoni dell’ultima puntata settimanale de ‘La Zanzara’ su Radio24. “Confonde l’Italia con Firenze, nominando solo persone fiorentine o toscane, roba da conservatore”. Poi l’ex direttore di Rai2 attacca il membro della Commissione Vigilanza Rai in quota Pd, Michele Anzaldi. “E’ un fondamentalista, è il Gasparri di Renzi, ma – afferma Freccero – Gasparri è meglio. Vi sembra normale difendere il programma ‘Virus’ (Rai2) invece che Rai3?”. E sul referendum sulla Costituzione dice: “Vinceremo e Renzi andrà a casa. Sono un cittadino italiano e anche se sono un consigliere d’amministrazione Rai rispondo da cittadino”. Infine chiosa sul duello per la corsa alla Casa Bianca: “Trump è meglio della Clinton, questo è indiscutibile. Trump parla chiaro, è nature, è come la coca cola, l’altra è terribile”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rai, Santoro: ‘Riforma di Renzi e Campo Dall’Orto? Fatta di solo Bonolis, un bluff’

next
Articolo Successivo

Rai, Santoro: “I nomi che vorrei rivedere? Luttazzi, Corrado Guzzanti per farne due”

next