“Siamo stati noi a portare i libri in tribunale e cercare di coinvolgere la magistratura su tutto ciò che riguarda la partecipata Aamps“. Così il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin (M5s), ai microfoni di ‘Fuori Onda‘ su La7 commenta l’indagine a suo carico per bancarotta fraudolenta sulla questione riguardante la municipalizzata dei rifiuti, società controllata dal comune di Livorno. “La magistratura ha fatto quello che doveva fare – continua il primi cittadino di Livorno -, con il sindaco di Lodi ci sono due situazioni completamente differenti. Io non ho tratto alcun beneficio cercando di tutelare i cittadini”. Infine chiosa sulle dimissioni: “Laddove si dovesse imputare una condotta che potrebbe inquinare me o il M5S, le mie dimissioni le potrete già considerare sul tavolo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La7, l’economista Sapelli parla del caso Deutsche Bank: crolla il collegamento via satellite

prev
Articolo Successivo

Formigli: “Voi politici dovete togliervi l’immunità, così chi dice cazzate prende una querela e paga”

next