Sei e cinque anni di carcere. E’ quanto chiesto da Gianluigi Fontana, pg al processo d’appello a Milano sulle presunte tangenti che sarebbero state pagate per la vendita al governo indiano di 12 elicotteri Augusta, rispettivamente per l’ex presidente ed ex ad di Finmeccanica Giuseppe Orsi e per l’ex ad della controllata Agusta Westland, Bruno Spagnolini.

I due manager, presenti in aula, furono assolti in primo grado dal tribunale di Busto Arsizio dall’accusa di corruzione internazionale, ma condannati per false fatturazioni a 2 anni di reclusione.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Attentati Bruxelles, come isolare i terroristi con alleati che calpestano i diritti

next
Articolo Successivo

“Concorso esterno, il reato esiste”. Il no dei giudici a revisione processo Contrada

next