Gaffe di Federica Scanderebech, consigliera comunale Pd di Torino, impegnata, al fianco del sindaco Piero Fassino, nella campagna elettorale delle elezioni amministrative. L’esponente dem, durante un’intervista ad alcuni anziani al mercato torinese di via Baltimora, cita un articolo pubblicato sul New York Times, risalente al 7 gennaio scorso. Nel pezzo, si celebrava Torino come tra le 52 città più belle di tutto il mondo, risultando così al 31mo posto nella classifica dei luoghi da visitare. La consigliera Pd chiede, quindi, ai suoi interlocutori cosa ne pensano a riguardo, ma fa confusione tra il nome del noto quotidiano americano e quello del celebre font, Times New Roman. Lo scivolone, scoperto da alcuni internauti e riproposto dalla testata Quotidiano Piemontese, è visibile proprio in un filmato caricato da Federica Scanderebech sul suo canale youtube ufficiale. Quando la notizia della gaffe si è diffusa, la consigliera ha preso sportivamente l’errore: non ha infatti rimosso il video, ma ha rettificato con un altro filmato, in cui vengono mostrati cartelli esplicativi e la pagina del New York Times, mentre la sua voce off dà una sintesi del contenuto dell’articolo. E nella didascalia del video campeggia una frase ironica: “Il titolo del programma è scritto con il font Times New Roman, nessuna gaffe”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Raggi (M5S): ‘Renzi? Vuole far fallire la Capitale. Siamo davanti a banda criminale’

prev
Articolo Successivo

Lite Migliore (Pd) – gioielliere Zancan: “Negli ultimi 2 anni meno rapine”. “Tutte balle”

next