L’innalzamento del tetto massimo di spesa contante a 3000 euro, secondo il ministro all’Istruzione, Stefania Giannini, “non aiuta l’evasione“. Lo ha detto a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico del Politecnico di Milano, dove è intervenuta assieme al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “L’evasione? Questo – ha detto il ministro interrogata sulle polemiche all’interno della maggioranza sul problema dell’evasioneè un fenomeno culturale prima che amministrativo, mi sembra che tutto quello che sta facendo questo governo, va verso una visione etica del rapporto tra Stato e cittadino”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tetto contante, Franceschini: “Sui 3mila euro ha vinto Alfano”. E il ministro dell’Interno lo rivendica: “E’ vero”

next
Articolo Successivo

Italicum, 15 ricorsi in Corte d’appello su premio di maggioranza e ballottaggio. Due quesiti referendum in Cassazione

next