Mohammad Reza Nematzadeh, ministro iraniano del Commercio e dell’Industria è arrivato a Expo per celebrare il National Day dell’Iran. Dopo aver incontrato in privato alcuni investitori italiani, tra cui l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi, ha spiegato le strategie commerciali del Paese. Attrarre investitori nel settore della raffinazione e del gas e sviluppare il turismo: “Nonostante le sanzioni (occidentali), lo scorso anno abbiamo raddoppiato il numero di turisti stranieri – ha spiegato il ministro iraniano al fattoquotidiano.it – ora dobbiamo aumentare il numero di hotel e voli disponibili”. Un turismo sicuramente condizionato da limitazioni e regole locali, che nelle intenzioni di Mohammad Reza Nematzadeh punta a “triplicare i risultati dell’anno scorso” di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Expo, Merkel promuove l’Esposizione: “It’s good”. Per lei applausi, ma soprattutto cori e fischi

prev
Articolo Successivo

Expo, solo 68mila euro di offerte nel padiglione Vaticano: è costato 3 milioni

next