La Commissione Europea ha approvato 2,4 miliardi di euro di aiuti, per il periodo 2014-2020, con l’obiettivo di sostenere i paesi membri ad affrontare l’emergenza immigrazione, esplosa negli ultimi mesi. In totale sono ventitre i programmi pluriennali finanziati questo mese da Bruxelles nell’ambito del Fondo per l’Asilo, le Migrazioni (Amif) e l’Integrazione e del Fondo per la Sicurezza Interna (Isf).

L’Italia, con quasi 560 milioni di euro, e la Grecia, con 473 milioni, sono i maggiori beneficiari degli aiuti. Nello specifico, Roma riceverà in sei anni 313.355.777 euro a sostegno degli sforzi nazionali per aumentare le capacità di accoglienza dei migranti, assicurare le procedure di asilo in linea con gli standard europei, integrare i migranti e migliorare l’efficacia dei programmi di rimpatrio e 244.888.658 euro per la gestione e la sorveglianza delle frontiere esterne dell’Ue.

La Commissione europea presieduta da Jean-Claude Juncker ha stanziato con questi fondi risorse economiche anche a favore di Francia e Regno Unito, soprattutto a causa della situazione creatasi a Calais, dove migliaia di migranti cercano di attraversare illegalmente l’Eurotunnel in direzione della Gran Bretagna. “Siamo in grado di assegnare i fondi al programma nazionale francese e il Regno Unito ha già ricevuto il primo esborso dei suoi fondi”, ha detto in conferenza stampa Natasha Berthaud, portavoce della Commissione.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Messina, cadavere di una ragazza di 16 anni ritrovato in spiaggia. Si cercano due giovani

next
Articolo Successivo

Ragazzo morto in Salento, i titolari del Guendalina: “Sconvolti. Installeremo le telecamere e faremo più prevenzione”

next