Fa bene il sindaco di Roma, Ignazio Marino, a resistere al proprio posto malgrado le raffiche di scandali? Ed è plausibile che a tenerlo in piedi ci sia anche la preoccupazione nel Pd che il M5S vincerebbe le eventuali elezioni anticipate? Lo abbiamo domandato ai cittadini per le torride strade della Capitale e lo domandiamo ora a voi. Dialogando con molti romani, si ha la sensazione che l’astensione dal voto al prossimo giro potrebbe rivelarsi ancor maggiore di quella, già altissima, registrata alle precedenti elezione municipali, tanto diffuso è il disgusto per la corruzione dilagante. Ma sul sindaco Marino le opinioni divergono: per molti dovrebbe dimettersi al più presto, per altri è solo un capro espiatorio. Dalla crisi chi ne potrebbe trarre vantaggio? E voi come la pensate? Dite la vostra nei commenti e votate la risposta che vi convince di più   di Piero Ricca, riprese e montaggio Mauro Episcopo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legalizzazione marijuana: proposta bipartisan, è la volta buona? Vox e sondaggio

next
Articolo Successivo

Otto per mille, il meccanismo di finanziamento alle confessioni religiose va rivisto? Vox e sondaggio

next