L’Italdesign Giugiaro resta senza Giugiaro: Fabrizio, il figlio del fondatore, aveva già abbandonato il suo posto di membro del consiglio di amministrazione lo scorso autunno. Ora anche il padre Giorgetto lascia la sua poltrona, questa volta quella di presidente onorario. La famiglia cede anche la quota azionaria del 9,9% al gruppo Volkswagen, tramite Audi: ora i tedeschi hanno il 100% della società.

Giorgetto Giugiaro, il 76enne designer padre della prima Golf e della prima Panda, aveva fondato l’Italdesign di Moncalieri, Torino, nel 1968. Nel 2010 ne aveva venduto il 90,1% all’Audi. Secondo il comunicato ufficiale, Giorgetto lascia per dedicarsi ai suoi interessi personali, ma questo “non influirà sulle attività e sulla crescita di Italdesign Giugiaro”, che solo nel 2015 assumerà altre 50 persone. “Le caratteristiche storiche della società fondata a Moncalieri nel 1968 da Giugiaro e Aldo Mantovani, il metodo di lavoro, la flessibilità e la pionieristica combinazione tra stile e progettazione e sviluppo prodotto sono ora bagaglio culturale dei 1.000 dipendenti e rappresentano un prezioso valore aggiunto a disposizione del Gruppo”.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volkswagen e gli Stati Uniti, una storia in crisi: mancano i prodotti giusti

next
Articolo Successivo

Garage Italia Customs, le creazioni di Lapo Elkann: dalla 500 tigrata alla Jeep bicolor

next