Un voto ai parlamentari M5S? Dieci e lode“. A due anni dalle elezioni 2013 in cui il Movimento ha ottenuto per la prima volta scranni in Parlamento, il giudizio degli attivisti che partecipano alla marcia Perugia-Assisi per il reddito di cittadinanza è positivo. “Pochi lo sanno, ma 100 delle nostre proposte sono diventate legge“, dice un manifestante. “Sono un’attivista di Terni e mi sento parte del progetto. Noi alziamo il telefono e parliamo con i deputati“. Affrontando il tema democrazia orizzontale, la base stronca la tesi del ‘decide tutto Grillo e Casaleggio‘. “Non è assolutamente vero”, chiosa un partecipante alla marcia. “Certo che c’è democrazia e oggi ne è la prova”. Alla vigilia delle prossime elezioni regionali, c’è anche chi si lancia in previsioni: “Se non fanno i soliti inciuci, un paio di Regioni riusciremo a prenderle”  di Annalisa Ausilio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marcia Perugia-Assisi per reddito cittadinanza, attivista regala a Grillo il formaggio a 5 stelle

next
Articolo Successivo

Veronesi, l’attacco di Grillo: “Pubblicizza mammografie forse per avere sovvenzioni”

next