Guerriglia urbana a Milano. Un esercito nero e violento è entrato in azione e ha creato danni, per ora, incalcolabili. I black bloc hanno iniziato le loro devastazioni in via De Amicis per poi proseguire in via Carducci. Auto in fiamme, vetrine distrutte, lancio di molotov, uffici e banche assaltate.

I violenti sono entrati in azione anche in piazza Conciliazione, danni anche in piazzale Cadorna che è stata chiusa dai blindati della polizia che ha caricato e lanciato lacrimogeni tentando di contenere. Attacchi a una banca anche in piazza Virgilio. In zona Pagano il gruppo ha lanciato fumogeni per assicurarsi la fuga spogliandosi di vestiti scuri che indossavano.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Expo 2015, gli ospiti vip all’inaugurazione: c’è anche Giorgio Napolitano

next
Articolo Successivo

Scontri Expo, i danni a strade, negozi e banche dopo l’azione dei black bloc. Commercianti e residenti scendono subito in strada e ripuliscono

next