“Arriveranno altre persone in Scelta Civica e perché non dal Movimento 5 Stelle? Siamo due movimenti che rappresentano il vero rinnovamento”. Chi l’avrebbe mai detto: dall’M5S a Sc il passo è breve. L’espulsa grillina Paola Pinna entra nel partito che fu di Mario Monti e ad accoglierla è il nuovo segretario di Sc e sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti che parla dell’inizio di una nuova epoca. “Non è una mera operazione di algebrica parlamentare ma di politica sostanziale ed è naturale che accada nel momento in cui nel 2013, due movimenti, ovvero Sc e M5S, rappresentavano il vero rinnovamento. Per questo uno si toglie da dosso il loden e vuole essere più vivace nella sua proposizione politica, mentre l’altro, con una politica urlata, dimostra che non si va da nessuna parte”

Scelta Civica stando ai numeri oggi è quasi inesistente nei sondaggi e in Parlamento: al Senato il gruppo è in brandelli a causa dell’esodo verso il Partito democratico e lo stesso fondatore ed ex presidente del Consiglio Monti è rimasto solo nel gruppo Misto. Ma Zanetti assicura che non sarà sempre così: “Oggi passiamo da 23 a 24 unità. In prospettiva ci sarà un ulteriore aumento in termini numerici, proprio per quel che processo che ho illustrato e l’allargamento, sottolinea, riscuote un certo interessamento anche tra i banchi del Senato” dove il gruppo di Sc andrebbe comunque ricostituito. Soddisfatta anche l’ex M5S Pinna: “Sc è il gruppo più a mia misura, c’è spazio per portare avanti alcune tematiche, anche a livello regionale, è come una start-up“.

La scelta della deputata che è stata eletta nei banchi del Movimento 5 stelle non arriva a sorpresa. Subito dopo la sua uscita si era ipotizzato che potesse aderire al Partito democratico. Oltre alla parlamentare sarda sono due i casi di eletti M5S ora membri di altri partiti: Fabiola Anitori, che è passata in Ncd e Lorenzo Battista, ora nel Gruppo per le Autonomie insieme all’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Gli altri espulsi o fuoriusciti sono divisi in vari gruppi: da Italia Lavori in corso (Campanella, Bocchino e Orellana) a Alternativa Libera fino a Movimento X e coordinamento ex M5S.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, Crisafulli aspirante sindaco. Crocetta: “E’ incandidabile, Renzi lo deve dire”

next
Articolo Successivo

M5S, Iannuzzi prima dimissionario e poi espulso da Grillo: “Ingiusto, ricorro a Tar”

next