Le suore di clausura del monastero Clarisse Cappuccine di Napoli non ci stanno. Riprese dai media mentre si fiondano su Papa Francesco – in visita sabato 21 marzo – sono state oggetto di sfottò durante il siparietto comico di Luciana Littizzetto durante la trasmissione di Rai3 “Che tempo che fa”. Le monache hanno affidato a Facebook il loro pensiero: “Ci dispiace che la signora Littizzetto abbia pensato che le ‘represse’ monache di clausura stessero aspettando il papa per abbracciare un uomo – e aggiungono – …probabilmente per fare questo avremmo scelto un altro luogo e ben altri uomini..se avessimo voluto..”.

La Littizzetto, durante il programma condotto da Fabio Fazio, ha ripreso le immagini della giornata del pontefice a Napoli commentando: “Il momento supremo della comicità è quando Francesco ha conosciuto le suore di clausura. Non si capisce se erano tutte intorno al Papa – ironizza – perché non avevano mai visto un Papa o non avevano mai visto un uomo”. Le suore non hanno apprezzato di essere prese in giro in tv e hanno affidato al social la loro protesta, ottenendo la solidarietà da parte dei commenti dei lettori che definiscono le parole della comica “inappropriate e fuori luogo”.

Le suore di clausura erano in “libera uscita” per l’occasione della visita di Papa Francesco e si sono fatte prendere dall’entusiasmo, tanto da stupire il pontefice stesso, che si è trovato circondato dalle sorelle. Anche il cardiale Sepe ha commentato la scena lasciandosi andare all’ironia: “E meno male che questo sono quelle di clausura, figuriamoci le altre”.

suore_matte

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fosse Ardeatine, Mattarella torna a onorare 335 morti. Renzi: ‘Non dimentico’

prev
Articolo Successivo

Isis, cellula islamista tra Italia e Balcani: tre arresti. Preso autore testo propaganda

next