“Gli immigrati che lavorano bene sono i benvenuti. Quindi Muntari può tornare a casa”, ha twittato Salvini, tifoso del Milan, per commentare la performance del centrocampista rossonero nel match col Verona finito in pareggio.

Un tweet che ha riscosso un discreto successo tra i ‘follower’ del segretario della Lega Nord ma che non è affatto piaciuto a Mario Balotelli, ex compagno di squadra di Muntari: “Ma questa persona è seria quando dice questo o cosa? E’ pure un politico? Allora votate me è meglio”, ha scritto l’attacante del Liverpool su Instagram. La controreplica di Salvini non si è fatta attendere: “Senso dell’umorismo di Ballotelli pari a sua educazione in campo. Arrabbiato per mie critiche a Muntari? Take it easy Mario!”

E d’altra parte, Matteo Salvini non è nuovo a commenti di questo tipo: “I fischi e gli insulti nel calcio ci sono sempre stati. Ma se i buuu arrivano a Balotelli è perché fuori dal campo è un cretino e non ha niente da insegnare”, aveva detto l’attuale segretario della Lega proprio a proposito di Supermario. 

Neanche Massimiliano Allegri è scampato all’ ‘analisi sportiva’ del segretario della Lega: “Non sopportavo Allegri, non è un allenatore da Milan: è molle come un fico. Ho brindato quando è andato alla Juventus, che non vincerà lo Scudetto per merito suo. Avevo chiesto a Berlusconi di cacciare sia lui che Balotelli: lui era contrario all’inizio perché gli faceva vendere le magliette, poi mi ha dato retta. Inzaghi? E’ cresciuto a pane e Milan, certo che mi piace”.

video di Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Probabili formazioni Serie A, 26° turno: Napoli e Inter si sfidano per il riscatto

next
Articolo Successivo

Serie A, risultati e classifica 26a giornata: Roma bloccata dall’ennesimo pareggio

next