I votanti della seconda votazione per il nuovo Presidente della Repubblica, nell’Aula di Montecitorio sono stati 953. Sono state conteggiate 531 schede bianche. Ferdinando Imposimato, candidato del M5S ha totalizzato 123 voti, Vittorio Feltri, uomo voluto da Lega Nord e Fratelli d’Italia, ha ottenuto 51 preferenze, mentre Luciana Castellina, votata da Sel, si è fermata a quota 34. Nella parte bassa della classifica c’è Stefano Rodotà, sponsorizzato dagli ex M5S a 22 preferenze, mentre a Gabriele Albertini, sostenuto da Popolari per l’Italia sono andate 14 schede. Poi Emma Bonino con 25 voti e il giornalista Claudio Sabelli Fioretti ha ottenuto 14 voti. Marcello Gualdani (senatore di Area Popolare) si ferma a 10 voti. Le schede nulle sono state in tutto 26, i voti dispersi 143  di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fi: ‘Stop a riforme, Renzi ha tre maggioranze non può ottenere tutto’

prev
Articolo Successivo

Romanzo Quirinale, al Colle grazie alla compravendita di follower su Twitter

next