“E’ l’ennesimo atto d’imperio, come nel nostro caso, senza un’assemblea congiunta dei parlamentari, senza una ratifica da parte degli iscritti, uguale fa ora con un bell’articolo sul blog dove ripete attacca sulla rendicondazione dei soldi, una cosa ridicola, non corretta e offensiva. Alessandra Bencini, ex Senatrice del M5S, oggi aderente al Gruppo Misto di Palazzo Madama commenta la votazione di espulsione in corso sui deputati Artini e Pinna decisi da Beppe Grillo. “Artini ha detto quello che sostenevamo anche noi un anno fa: alcune cose vanno riviste, se volgiamo essere incisivi in questo Parlamento. Grillo è il dominus? Va bene ma allora dovrebbe venire a parlare con i parlamentari e decidere una line a comune, dove andare e cosa fare. Si confronti con chi in queste stanze ci sta tutti i giorni”. Maria Mussini: “Lei parla con una persona che è stata buttata fuori senza nessuno dei passaggi che sono previsti, gli attivisti devono chiedere più trasparenza, un struttura credibile. Sulle espulsioni molte volte l’attivista preferisce non votare e nemmeno questo viene utilizzato come strumento di riflessione. Grillo si è trasformato nel capo politico, ma dovrebbe tornare a fare il garante della correttezza e trasparenza di tutto”  di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5S e tivù, pro (molti) e contro (qualcuno)

prev
Articolo Successivo

M5s, Artini e Pinna espulsi. Faccia a faccia a casa di Grillo: “Voto non valido”

next