Un cortometraggio per promuovere la missione della sonda Rosettache si aggancerà alla cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko. La trovata della European Space Agency, riportata dalla Bbc, ha prodotto un filmato da sette minuti girato in Islanda, tra paesaggi lunari e ambientazioni in stile Game of Thrones. A dirigere il cortometraggio è il premio Oscar Tomasz Bagiński. Aisling Francioisi, attrice protagonista del video, si è detta felice di aver preso parte al progetto: “Sono una geek, quindi ero molto eccitata dall’idea. E l’Islanda è ciò che immaginavo fosse lavorare sulla Luna, una grande ambientazione”. 

Il video tratta il tema dell’origine della vita  e della presenza dell’acqua nei pianeti, proprio l’obiettivo per il quale è nata l’operazione dei tecnici spaziali. Rosetta raggiungerà la crosta della stella proprio per poter studiare, per la prima volta così da vicino, l’origine dei pianeti. Una missione che, se sarà portata a termine, rappresenterà il primo studio di questo genere, dopo il fallimento del lancio su Ison, cometa quasi completamente disintegratasi dopo il contatto ravvicinato con il Sole. È per la sua unicità che la sonda è stata chiamata Rosetta, come la famosa stele scritta in tre linguaggi diversi (greco, geroglifico e demotico) che ha permesso per la prima volta di decifrare la scrittura figurativa egiziana. Lo studio che nascerà dal lavoro della sonda dovrà, invece, permettere di conoscere per la prima volta l‘origine della vita.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Troll, Tim Berners-Lee inventore del www: “Disgusto, sono portatori d’odio”

prev
Articolo Successivo

“Come una bomba H”: fotografata la fase iniziale dell’esplosione di una stella

next