Circa 30mila corridori si sono radunati a Pechino per partecipare alla Maratona internazionale della città, giunta alla sua 34esima edizione e diventata in questi anni un appuntamento di culto per gli appassionati di corsa. Peccato che quest’anno gli atleti abbiano dovuto fare i conti prima ancora che con la fatica della gara, con l’inquinamento in città. Gli organizzatori della gara hanno fatto sapere che rimandare il tutto sarebbe stato troppo complicato per cui hanno avvisato gli atleti dell’alto tasso di inquinamento e si sono scusati per il disagio. Molti corridori si sono preparati all’evento munendosi di mascherina anti smog. I vincitori della competizione sono entrambi etiopi: il campione uscente Girmay Birhanu Gebru ha conservato il suo titolo in un tempo di 2 ore, 10 minuti e 42 secondi, mentre Fatuma Sado Dergo ha vinto la gara femminile in 2 ore, 30 minuti e tre secondi. 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Promesse del calcio – Mazzarri dia fiducia a Bonazzoli: se non ora, quando?

next
Articolo Successivo

Pistorius condannato a 5 anni per omicidio colposo. Uccise la fidanzata a San Valentino

next