“Il quadro macroeconomico è molto deteriorato rispetto al Def di aprile sia in termini di crescita, che è negativa, che in termini di occupazione”. Il ministro delle Finanze, Pier Carlo Padoan, alla fine del Consiglio dei ministri che ha licenziato la nota di aggiornamento al Def, il Documento di programmazione economica e finanziaria snocciola i dati che sono tutti negativi: “Il Pil scenderà dello 0,3% quest’anno e salirà dello 0,6% nel 2015, mentre il deficit/Pil salirà al 3% quest’anno per poi scendere al 2,9% il prossimo. Il rapporto debito/Pil si attesterà al 131,6% nel 2014, ma salirà al 133,4% nel 2015. Siamo in una situazione che richiama circostanze eccezionali – sottolinea il ministro dell’Economia e delle Finanze – per il quale con il rapporto deficit/Pil al 3% “è pienamente rispettato il fondamentale vincolo dell’Europa. A partire dal 2016 si riprenderà il ritmo di riduzione dello 0,5% per arrivare nel 2017 al pareggio di bilancio”  di Manolo Lanaro

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Piemonte, M5s contro Laus (Pd) in Aula: ‘Sottopagava lavoratori, altro che art.18’

next
Articolo Successivo

Agrigento, leghista si candida a sindaco: “Referendum per indipendenza Sicilia”

next