“Continuiamo a essere molto stupiti che il Governo non ponga come priorità che cosa fare visto che siamo un paese che continua ad essere in recessione”. Lo ha detto il leader della Cgil Susanna Camusso intervenendo a Firenze a margine di un seminario. “Penso che anche in questa occasione, come per governi precedenti, di fronte al non avere scelte che determinino la creazione di posti di lavoro e che superino la precarietà determinata dalle leggi del nostro paese, si preferisca costruire un dibattito di questo tipo”. Poi sul tema dell’articolo 18 afferma: “Vedo dei repentini mutamenti di opinione perché ricordo molte dichiarazioni del presidente di Confindustria che dicevano esattamente l’opposto”. Lo ha detto il segretario della Cgil Susanna Camusso, rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni del presidente di Confindustria Squinzi secondo cui l’abolizione “sarebbe un segnale forte”  di Max Brod

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lavoro, Damiano (Pd): ‘Leggende su art.18’. Gentiloni: ‘Governo vada avanti’

next
Articolo Successivo

Call center, i 262 lavoratori della sede Accenture di Palermo salgono sul tetto

next