Due italiani su tre apprezzano il governo guidato dal premier Matteo Renzi, che però non convince sulle misure che dovrebbero riguardare la crescita del Paese. E’ questo il risultato del sondaggio condotto da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera.

Anche se i consensi nei confronti del premier salgono dal 61 al 64 per cento rispetto a luglio, i provvedimenti per lo sviluppo economico adottati dal governo – riporta il quotidiano di via Solferino – sono giudicati in modo più negativo (46%) che positivo (42%).

L’esecutivo nel suo complesso incassa il 58% di valutazioni positive, rispetto al 59% di fine luglio. Sulla pubblica amministrazione gli intervistati si dividono (42% gradiscono, 40% no) mentre la riforma scolastica incassa il 48% dei consensi contro il 35% dei giudizi negativi.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo Renzi, il ballo del “Blabla”: tutti i “faccio subito” diventati “tra un attimo”

next
Articolo Successivo

Riforme: l’antiberlusconiano ‘viscerale’, una nuova carica a vita

next