“Da troppi giorni sentiamo parlare di cose che non spostano di una virgola il futuro del Paese. Mi pare che siamo ritornati al vecchio politichese dove si discute troppo spesso nelle segrete stanze di argomenti che riguardano il Paese”. E’ duro il giudizio di Diego Della Valle, patron di Tod’s, sul patto Renzi-Berlusconi e il processo di riforme in atto. L’imprenditore, a margine della conferenza stampa a Roma sui lavori di restauro del Colosseo, ai microfoni de ilfattoquotidiano.it, lancia anche un appello al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Presidente, la Costituzione è stata scritta da persone come Einaudi, non la facciamo cambiare dall’ultimo arrivato che seduto in un bar con un gelato in mano decide cosa fare. Su queste cose bisogna stare molto attenti” di Nello Trocchia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mafia e servizi, Renzi toglie il segreto di Stato al “Protocollo Farfalla”

next
Articolo Successivo

M5S, a Ragusa “la rivoluzione richiede tempo”. Anche coi soldi del petrolio

next