Giuseppe Civati, deputato Pd, da sempre uno dei maggiori critici di Renzi, ha risposto alle accuse del premier, a margine del suo intervento alla Festa Nazionale di Sel a Sesto San Giovanni (Milano). “Non c’è nessun ricatto, gli unici ricatti sono quelli che fa Renzi”. Per Civati il presidente del Consiglio finora non ha attuato nessuno dei cambiamenti promessi: “Renzi cerca solo il consenso con la retorica e gli slogan popolari che lo contraddistinguono e la riforma del Senato è brutta e non funziona”. Ha ribadito la volontà di rendere pubblico il testo del Patto del Nazareno e, riguardo la spaccatura tra Sel e Pd, ha espresso la sua vicinanza al partito di Vendola, direttamente proporzionale alla sua ostilità ai partiti di destra. E ha concluso: “Quasi quasi fondo il movimento dei gufi, sono curiosi e sinceri e forse la selva oscura della politica italiana in questo momento ne ha bisogno” di Erika Crispo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Lezzi su Grillo: “Non ha parlato di dimissioni di massa, leggete bene il post”

next
Articolo Successivo

Senato, Ghedini (Pd): ‘Canguro? Istituto previsto’. Opposizioni: ‘Grasso non è arbitro’

next