“Cosa volete che apra quello lì, ormai sono già stati fatti tutti i giochini”. Beppe Grillo, leader del Movimento Cinque Stelle, lasciando l’Hotel Forum a Roma stronca il premier Matteo Renzi che tenta di rimettere sul tavolo della trattativa le preferenze e le soglie di sbarramento dell’Italicum. All’indomani della riunione con i suoi parlamentari, l’ex comico genovese torna a parlare della manifestazione Parlamento in piazza’ di attivisti e politici del Movimento contro le riforme costituzionali dell’esecutivo: “Vedremo – dice – la decisione finale spetta comunque alla rete” di Annalisa Ausilio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riforme, salta la mediazione sugli emendamenti. No di Sel alla proposta Chiti

next
Articolo Successivo

Riforme, Colombo: “Napolitano con Renzi? Ama centralismo democratico”

next