Roma chiama, Napoli, Fiorentina e Inter rispondono. Il tutto in attesa della vera padrona di casa, la Juventus, impegnata domani sera nel posticipo della 33a giornata di Serie A. Ma quando il gatto (bianconero) non c’è, i topi ballano. E segnano gol a grappoli. Ai giallorossi di Garcia (ieri 3 a 1 all’Atatalanta: Taddei, Ljajic e Gervinho; Migliaccio per gli orobici), oggi hanno fatto eco tutte le inseguitrici. A Napoli gli uomini di Benitez prima vanno sotto contro la Lazio (a segno Lulic), poi rimontano grazie a Mertens e Higuain (tripletta). Prima dell’ultima rete del Pipita, a poco serve il gol del 2 a 4 firmato dal biancoceleste Onazi. Simile il comportamento della Fiorentina. A Verona i viola prima passano in svantaggio (gol di Sala), poi si portano sul 3 a 1 grazie alle reti di Cuadrado, Aquilani e Borja Valero. L’Hellas prova a tornare nel match grazie al rigore di Toni, ma Matri (sempre su penalty) e ancora Aquilani stoppano il tentativo di rimonta. Utile solo al tabellino finale il gol del veronese Iturbe, che ha fissato il finale sul 5 a 3 per la squadra di Montella.

Netto successo anche dell’Inter in quel di Genova contro la Sampdoria: quattro a zero il risultato finale, con gol di Icardi (doppietta), Samuel e Palacio. I blucerchiati hanno sbagliato un rigore con Maxi Lopez. Continua l’ottimo momento di forma del Torino di Ventura, che contro il Genoa passa in svantaggio a quattro minuti dal termine (gol di Gilardino) e poi ribalta il risultato grazie alle realizzazioni della coppia Immobile – Cerci. Nell’anticipo di mezzogiorno, 1 a 1 nel derby della via emilia tra Bologna e Parma: rossoblu in vantaggio con Cherubin, pareggio dei ducali con Palladino. In coda, brutto scivolone interno del Livorno nella sfida salvezza contro il Chievo Verona. Quattro a due per i veneti il risultato finale: reti di Paloschi (tripletta) e Thereau per i veronesi, Siligardi e Paulinho per i toscani. Ieri, pareggio (1 a 1) tra Sassuolo e Cagliari: all’emiliano Zaza ha risposto l’isolano Ibraimi. Stasera Milan-Catania.

I RISULTATI
Napoli-Lazio 4-2; Sampdoria-Inter 0-4; Torino-Genoa 2-1; Verona-Fiorentina 3-5; Livorno-Chievo 2-4; Sassuolo-Cagliari 1-1 (giocata ieri); Roma-Atalanta 3-1 (giocata ieri); Bologna-Parma 1-1 (giocata alle 12.30); Milan-Catania (ore 20.45); Udinese-Juventus (domani, ore 20.45). 

LA CLASSIFICA
Juventus 84 punti; Roma 79; Napoli 67; Fiorentina 58; Inter 53; Parma 51; Lazio 48; Atalanta, Torino e Verona 46; Milan 45; Sampdoria 41; Genoa 40; Udinese 38; Cagliari 33; Chievo 30; Bologna 28; Livorno e Sassuolo 25; Catania 20.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Superbike 2014, Round Aragon, doppietta di Kawasaki con Tom Sykes

prev
Articolo Successivo

Parigi-Roubaix 2014, vince l’olandese Niki Terpstra. Niente poker per Cancellara

next