Trattenere il 75% delle tasse in Lombardia“. E’ stato un punto cardine del suo programma elettorale durante le elezioni per la presidenza della Regione. Ora, però, Roberto Maroni – da un anno alla guida del Pirellone – sembra fare marcia indietro. Il governatore lombardo, infatti, in una conferenza stampa per tracciare un bilancio del primo anno di attività della sua giunta, tralascia volontariamente questo aspetto, salvo poi tornarci alle domande dei giornalisti. “Trattenere il 75% di tasse qui è una richiesta sacrosanta, ma non dipende da noi. Le leggi fiscali le fa il Parlamento”  di Francesca Martelli

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enrico Bertolino: “Renzi è come Savonarola, farà la stessa fine”

next
Articolo Successivo

Crimea, l’osservatore italiano che prese voti dalla ‘ndrangheta: “Tutto regolare”

next