“Il nostro orizzonte è quello del 2018“. Al termine due ore e mezzo di colloquio con Giorgio Napolitano, Renzi ha sciolto le riserve e ha letto la lista dei ministri. Dopo le lunghe trattative la pattuglia di Ncd è confermata al governo, con la sola eccezione di Quagliariello, sostituito alle Riforme dalla fedelissima renziana Maria Elena Boschi. Domani alle 11.30 il giuramento. Napolitano: “Elementi di novità, molti nomi nuovi”. Poi nega di essere stato protagonista di un braccio di ferro su alcuni nomi. Resta il mistero del caso Gratteri: dato per certo fino all’ultimo, è stato “rimpiazzato” dall’ex ministro dell’Ambiente Andrea Orlando  di Manolo Lanaro

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo Renzi, i nuovi ministri: schede e fotogallery

next
Articolo Successivo

Governo Renzi, Napolitano: “Nessun braccio di ferro col premier”

next