“Con Forza Italia e Silvio Berlusconi non c’è stato nessun ragionamento sulla riforma della giustizia”. Lo ha detto ai giornalisti il presidente del Consiglio incaricato Matteo Renzi (leader Pd) nella conferenza stampa alla Camera al termine delle consultazioni. Sul colloquio con Beppe Grillo (M5S) dichiara: “Ero abbastanza imbarazzato per lui, capisco le difficoltà di consenso. Ho visto facce imbarazzate anche dei suoi. Ha preso milioni di voti, ma non accettava il dialogo”. Lo ha detto Matteo Renzi al termine delle consultazioni, riferendosi all’incontro con Beppe Grillo e i parlamentari M5s  di Manolo Lanaro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consultazioni, il monologo di Grillo: “Non voglio colloquiare, ma eliminare il sistema”

next
Articolo Successivo

Consultazioni, Grillo lascia Montecitorio e “spaventa” i cronisti

next