Un ordigno rudimentale è esploso la notte di giovedì a Roma, nei pressi di una fondazione francese legata all’ambasciata presso la Santa Sede. L’esplosione ha danneggiato almeno cinque auto in sosta, in vicolo della Campana, in pieno centro storico. E nella tarda mattina di venerdì una telefonata anonima al 112 fatta da una cabina telefonica ha segnalato la presenza di un ordigno sotto il colonnato di San Pietro. Sul posto sono intervenuti gli artificieri dei carabinieri per le opportune verifiche. La telefonata è giunta in concomitanza con il giorno di visita del presidente francese Francois Hollande in Vaticano. Ma l’allarme si è verificato falso.

Sembra invece plausibile che l’esplosione avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì sia legata all’incontro tra il presidente francese e Papa Francesco. L’ordigno, secondo una prima analisi degli artificieri dei carabinieri, è di fattezze artigianali.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, incendio in un residence abitato da immigrati: un morto e tre feriti

next
Articolo Successivo

Enpap, tre indagati e palazzo vuoto. Il presidente: “Valutiamo anche la vendita”

next