Grillo torna a calcare i palcoscenici d’Italia. Ma questa volta non per un comizio, o almeno non ufficialmente. Gli spettacoli annunciati dal comico ricominceranno già nei prossimi mesi. Se manca una data precisa per la partenza, di sicuro il ritorno dello show del comico, ora anche leader del Movimento 5 Stelle sarà prima delle elezioni Europee. Una sfida che lo costringerà a portare avanti in contemporanea campagna elettorale per Bruxelles e esibizioni personali a pagamento. Anche se, fanno sapere, non ha nessuna intenzione di mollare.

Lo spettacolo si chiamerà, scrive il settimanale L’Espresso, “Te la do io l’Europa“. Lo produce l’agenzia milanese Marangoni e sono previste alcune date in tutta Italia. L’ultima tournée del comico risale al 2011 con lo spettacolo: “Beppe Grillo is back“. Ma il vero bagno di folla è avvenuto negli ultimi anni con la discesa in politica e le piazze piene dallo Tsunami Tour alle elezioni regionali e amministrative in giro per la penisola. In quei casi si parlava di politica, voti e rivoluzioni. Il ritorno dello show del comico sarà una scommessa. Dei tanti annunci avvenuti in questi mesi sul nuovo debutto, questo sembra quello destinato a non ricevere smentite.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La vignetta del giorno: Renzi e Berlusconi

next
Articolo Successivo

Lazio, 266 vitalizi d’oro nonostante Fiorito. M5S: “Ci costano 20 milioni all’anno”

next