Michele Santoro inaugura la nuova stagione di “Servizio Pubblico”, raccontando la condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale con un divertente aneddoto che coinvolge il cagnolino di Francesca Pascale. Il giornalista menziona le polemiche sui talk show e rammenta che la legge Severino era stata applaudita dallo stesso Cavaliere e dal Pdl: “Non è un problema di decadenza, ma di coerenza”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riguarda la puntata “La politica sporca”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, De Gregorio: “Quando fai politica, devi sporcarti le mani”

next