Michele Santoro inaugura la nuova stagione di “Servizio Pubblico”, raccontando la condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale con un divertente aneddoto che coinvolge il cagnolino di Francesca Pascale. Il giornalista menziona le polemiche sui talk show e rammenta che la legge Severino era stata applaudita dallo stesso Cavaliere e dal Pdl: “Non è un problema di decadenza, ma di coerenza”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riguarda la puntata “La politica sporca”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, De Gregorio: “Quando fai politica, devi sporcarti le mani”

next