Il senatore grillino prende spunto dall’editoriale del direttore di TgNorba24 Vincenzo Magistà per commentare “l’autorizzazione più veloce del mondo” concessa dall’amministrazione barese a Oscar Farinetti. Se il numero uno del canale all news pugliese si limita ad auspicarsi che anche gli altri imprenditori vengano concesse le corsie preferenziali accordate al patron di Eataly, Lello Ciampolillo si spinge oltre e la butta in politica. Quello che non gli va giù è il trattamento di favore riservato “all’imprenditore renziano” dai suoi amici “neorenziani” Michele Emiliano (sindaco di Bari) e Nichi Vendola (governatore della Puglia): “Ha ricevuto in poche ore ciò che i poveri manager locali sono soliti avere dopo qualche mese”. E poi l’affondo: “Questa vicenda ha prodotto un danno alla città, “con potenziale allontanamento di nuovi investitori che, dando credito alle dichiarazioni del renziano Farinetti al Fatto Quotidiano, ben potrebbero rivolgere altrove i loro interessi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marijuana, a Reggio festa della canapa con curiosi e vecchietti: “Legalizziamola”

next
Articolo Successivo

Golfo Aranci, contro il consigliere Pd antimafia minacce e insulti

next