Ora che avete espresso le vostre preferenze (e lo avete fatto in massa: sono stati più di 140.000 i singoli voti ricevuti) è tempo di scoprire quali sono i candidati che avete scelto per vincere i Mia, ovvero i “Macchianera italian awards 2013“.

E’ possibile votare fino a giovedì 19 settembre 2013, dopodiché i risultati saranno messi al sicuro fino alla cerimonia di premiazione, che si terrà presso il Teatro Ermete Novelli di Rimini (Via Cappellini 3 – 47921 – Rimini), nel corso della BlogFest, la sera del 21 settembre 2013 alle ore 21. L’accesso è ovviamente gratuito per tutti; e i vincitori riceveranno l’ambito feticcio (lo potete vedere in tutta la sua maestosità cliccando qui).

Ilfattoquotidiano.it si è già aggiudicato il premio per il “Miglior sito politico d’opinione” nel 2012  e “Miglior blog o testata giornalistica online” nel 2011. Quest’anno è candidato nella sezione “Miglior sito” e nella sezione “Miglior sito di news”, insieme a colossi dell’informazione come “Corriere.it” e “Repubblica.it”. In concorso anche tuttoparladivoi.ilfattoquotidiano.it come miglior progetto in rete dedicato a genitori e figli.

Nella sezione “Miglior disegnatore-vignettista” corrono anche i nostri Vauro e Natangelo, mentre Spinoza.it è candidato nella categoria “Miglior sito di satira”.
Tra le categorie ideate, è possibile anche votare per il miglior profilo fake sui social network, il “cattivo più temibile” (dove si sfideranno, tra gli altri, Beppe Grillo e Daniela Santanchè), miss e mister Internet.

Gli utenti hanno a disposizione una preferenza per categoria, e perché il loro voto sia valido devono partecipare ad almeno 10 sezioni differenti. 

Per votare CLICCA QUI 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il Fatto del lunedì, cattedrali del vizio

next
Articolo Successivo

Il Fatto del lunedì: “Io dopato della domenica”

next