Protesta a 30 metri dal suolo per alcuni operai di Cologno Monzese (Milano) che lamentano di non ricevere regolare stipendio. Questa mattina, poco prima delle 8, sette uomini sono saliti su una gru all’interno di un cantiere in viale Toscana protestando per il mancato pagamento degli stipendi da parte dell’impresa titolare del cantiere edile dove stavano lavorando. I sette uomini, un ingegnere italiano e sei operai extracomunitari, si trovano a circa 30 metri dal suolo.

I lavoratori si erano occupati della facciata del condominio di fronte al cantiere allestito per costruirne altri simili dove si trova la gru sulla quale sono saliti. La ditta appaltatrice, Toscana Immobiliare, aveva contestato la buona realizzazione del lavoro e ne è nato un contenzioso legale con il blocco dei pagamenti che oggi i lavoratori reclamano con la loro protesta. Sul posto oltre agli uomini del 118, anche i vigili del fuoco e i carabinieri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gmg di Rio ultima tappa di Bertone segretario? Papa Francesco ci sta pensando

next
Articolo Successivo

Maserati-Transpac Race 2013: Arrivati a Honolulu in seconda posizione

next