Per il quinto anno consecutivo, Palermo è luogo di una manifestazione per ricordare la strage di Via Mariano D’Amelio in cui il 19 luglio 1992 furono uccisi il magistrato Paolo Borsellino e gli agenti della scorta. La manifestazione è organizzata dal Movimento delle Agende Rosse in collaborazione con Antimafia Duemila e Il Fatto Quotidiano e si articolerà in una serie di iniziative con l’obiettivo di chiedere verità e giustizia sulle stragi del ‘92-93 e sostenere tutti i servitori dello Stato che nel corso di questi anni hanno fatto del loro meglio affinché la nostra Costituzione fosse tradotta in fatti.Palermo, Via D’Amelio.

 

Il programma della giornata

 

ore 15.30 – Interventi magistrati: Giovanni Conzo, Antonino Di Matteo, Domenico Gozzo, Gabriella Nuzzi, Piergiorgio Morosini
ore 16.58 – Minuto di silenzio / Inno di Mameli
ore 17.00 – Marilena Monti recita “Giudice Paolo”
ore 17.10 – Interventi magistrati: Catello Maresca, Roberto Tartaglia, Sebastiano Ardita, Roberto Scarpinato, Leonardo Guarnotta
ore 18.30 – Consegna “targhe” Agende Rosse
ore 20.00 – Partenza “biciclettata” Palermo Ciclabile e Ruota Libera – Orchestra sinfonica infantile “Falcone e Borsellino”
ore 20.30 – Contributi artistici: Vauro, Sabina Guzzanti

ore 22.00 – Marco Travaglio
ore 22.30 – Contributi artistici: Antonio Grosso, Moni Ovadia (video)

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Via d’Amelio e l’esercizio della memoria. In un Paese farsa

next
Articolo Successivo

Falcone e Borsellino – Gli uomini di uno Stato che non esiste più

next