Confronto dialettico tra Alessandro Sallusti e Marco Travaglio. Il primo ricorda al vicedirettore del Fatto Quotidiano che Fo e Scalfari erano repubblichini e fascisti, eppure sono stati legittimati dopo la seconda guerra mondiale. Sallusti si scontra con Travaglio sulla responsabilità civile dei magistrati e afferma che non c’è stato alcun inciucio tra Pd e Pdl. E punta il dito contro Grillo: “E’ stato lui a dire no a Bersani”. Secondo il direttore de “Il Giornale”, inoltre, il governo potrebbe cadere in caso di condanna contro Berlusconi

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, slot machine: Roma come Las Vegas

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Becchi: “Questo governo è ricattato da Berlusconi. E’ spaventoso”

next