Mi arrivano mail che mi danno la colpa delle dimissioni del Papa. E’ evidente che tra voi lettori si annidano personalità mistico-paranoidi: io a Josephus gli volevo bene. E’ grazie a lui e alle sue scarpettae rubrae che ha visto la luce la saga di cui qui vi ripropongo estratti che hanno fatto la storia, invitandovi a salutare il pastore tedesco che va. Modestamente le ultime quattro vignette le pubblicai il 7-3-2012…

Leggi la striscia completa di Stefano Disegni 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Come un vecchio ritornello che nessuno canta più

next
Articolo Successivo

Super scoop: quando Giannino fece goal al Real

next