La seconda dispensa di Englisch Politik, l’inglese del terzo millennio, è dedicata a un mistero, il mistero del Salone dei Cinquecento.

“Dis iz di erf of Palazzo Vecchio!” annuncia ringalluzzito a fine 2011 Matt Renzie a un confuso Ted Turner (il proprietario della Cnn). Nemmeno i primi studi sulla Lineare B (non è un tram) avevano scatenato un dibattito così appassionato. 

Superato il primo scoglio, “Dis iz di” è facilmente traducibile in “This is the”, le teorie impazzavano sulla colonna portante dell’intero periodo: ”erf”.

Dopo una lunga e laboriosa ricerca Englisch Politik è in grado di affermare che sono 4 le teorie più accreditate:

erf = hearth
erf = earth
erf = heart
erf = hurt

I linguisti più fedeli alla pronuncia spingono per “earth” (pianeta terra), i più fantasiosi puntano su “hearth” (focolare),  i fautori della traduzione libera credono che, forse, Matt Renzie avesse in mente una pronuncia (riformata anch’essa) di “heart” (cuore), mentre una corrente minoritaria propende per “hurt” (ferito).

Il mistero del Salone dei 500 si infittisce quando Matthew illustra le meraviglie di Leonardo e di un certo “Maichel Angiolo”.

Il novello Vasari ci dà, in rigoroso inglese onorevole, alcuni cenni sulla vita di questo fino ad oggi sconosciuto pittore del Rinascimento.

“ Maichel Angiolo not, Maichel Angiolo rilly bilivid de cieing of program waz rialaized by de choice of Pope to call Maichel Angiolo to Rome”. Ossia, “Michele Angelo no, Michele Angelo credeva veramente che il cambio di programma fosse realizzato dalla scelta di  Papa di chiamare Michele Angelo a Roma”.

Sarà una frase profetica? Chi è il Michele Angelo che viene chiamato a Roma per una teutonica “scelta di Papa”? E a quale Papa si riferisce il nostro Matt?

L’interrogativo rimane aperto, ma Englisch Politik è in grado di confermare la svolta buona di 3 sostantivi (hearth, earth , heart) e del participio passato del verbo ferire (hurt) in un solo vocabolo, semplice, facile e riformato: erf.

Terminato l’intervento sembra che il Nostro si sia precipitato su Twitter dove ha allegramente cinguettato su #Shakespearestaisereno

Nel prossimo numero Englisch Politik va in Europa.

Clement Mastella nello Zoo di Berlino: io sono mia moglie!  

A cura di Ernesto Salvi

Englisch Politik è anche su facebook

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amici, cosa avrebbe detto il ‘giovane’ Renzi?

next
Articolo Successivo

Lipu in piazza: stop alle diffamazioni di Renzi contro i gufi

next