Non è stato un bagno di folla come la manifestazione di segno opposto di due settimane fa, ma i militanti d’Oltralpe per i diritti civili scongiurano il rischio flop. La capitale francese è stata infatti attraversata da più di centomila cittadini al grido di “meglio un matrimonio gay che uno triste”. Attesa per il provvedimento che sancisce la possibilità di sposarsi fra pesone anche dello stesso testo e di adottare un figlio. Martedì approderà in Parlamento di Davide Leggio

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cartellopoli, il blogger denuncia gli abusi, ma viene condannato al carcere

prev
Articolo Successivo

Iran, carceri con le porte girevoli

next