Nel 2013 previsti nuovi aumenti alle Poste Italiane. Dal primo gennaio infatti costerà di più spedire una lettera: 70 centesimi contro gli attuali 60. Il ritocco interessa varie voci del tariffario postale, come le raccomandate (3,60 euro invece che 3,30 euro) o gli invii di corrispondenze all’estero: spedire una lettera in Europa o nel Bacino del Mediterraneo costerà al minimo 85 centesimi contro gli attuali 75.

L’aumento è approvato in una delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la numero 640, quella di “Approvazione della manovra tariffaria di Poste Italiane” che è stata pubblicata sul sito dell’Agcom alla vigilia di Natale ed è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gioia Tauro, ucciso studente di 22 anni. Dietro, la faida nel clan Piromalli

next
Articolo Successivo

Pavia, ossa trovate in riva al Po: resti appartengono a donna adulta

next