Chi sarà il 45° Presidente degli Stati Uniti? Se in queste ore è l’uragano Sandy ad aver convogliato le luci dei riflettori dell’opinione pubblica americana, tra non più di sei giorni si tornerà davanti allo schermo della tv o del web per seguire in trepidante attesa l’esito delle prossime presidenziali statunitensi.

Così in attesa di vedere colorare di rosso o di blu i vari stati della più imponente e oramai parecchio vulnerabile democrazia mondiale, l’Università di Bologna offre l’U.S. Presidential Election Night. Un appuntamento per seguire in diretta i risultati delle elezioni presidenziali americane, con il commento dei docenti dell’Alma Mater e delle università statunitensi a Bologna, aperto al pubblico.

Spazio eletto al countdown le Scuderie di Piazza Verdi a Bologna, il lasso di tempo dalle 22 alle 2, con possibili strascichi di qualche ora per via dei  risultati nei “sicurissimi” stati incerti come Florida e Ohio. Una nottata per scoprire, assieme ai cittadini americani residenti in città, chi la spunterà tra il presidente democratico uscente Barack Obama e il candidato repubblicano Mitt Romney.

U.S. PRESIDENTIAL ELECTION NIGHT
Martedì 6 novembre, dalle 22 alle 2
La Scuderia (Piazza Verdi, 2 – Bologna)

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Università Bologna, addio facoltà. Entrano in funzione 15 nuove “scuole”

next
Articolo Successivo

Morto Pier Cesare Bori. Il professore filosofo che insegnava ai detenuti

next